CAPPONE

Il vero Cappone di Morozzo

I tratti distintivi del vero cappone

Il Cappone di Morozzo è caratterizzato da un piumaggio variopinto con sfumature che vanno dal rosso al biondo scuro nella criniera, mentre nel petto presenta delle tonalità di blu scuro.
La pelle di colore giallo visibile all’atto della macellazione è sintomo di adeguato ingrassamento. In seguito alle ultime normative a tutela del benessere animale, cresta e bargigli non devono più essere tagliati e presentano ora le loro dimensioni naturali.
Una volta macellato, il vero Cappone di Morozzo è riconoscibile per i seguenti tratti:

  • l'anello metallico presente sulla zampa dell'esemplare
  • il cartellino timbrato dal Consorzio che riporta i dati dell’allevatore.

Il Consorzio del Cappone di Morozzo

Un solo obiettivo: valorizzare le antiche tradizioni morozzesi

Il Consorzio per la Tutela e la Valorizzazione del Cappone di Morozzo e delle Produzioni Avicole Tradizionali è stato istituito nel 2001. Attualmente è attivo in ben tredici comuni: Morozzo, Rocca de’ Baldi, Margarita, Castelletto Stura, Montanera, Magliano Alpi, Mondovì, Pianfei, Beinette, S. Albano Stura, Trinità, Villanova Mondovì e Cuneo.
Per poter produrre il tradizionale Cappone di Morozzo ed ottenere il cartellino che ne certifica la provenienza, gli allevatori devono iscriversi all’apposito albo ed adempire al regolamento. Secondo le disposizioni del Consorzio, i volatili devono essere nutriti con mangime vegetale ed allevati a terra, liberi o nell’aia oppure in recinti; deve comunque essere garantita una superficie di almeno 5 m2 per capo.

logo_presidi_slow_food

Il Presidio Slow Food

Nel 1999 il Cappone di Morozzo è stato dichiarato Presidio Slow Food con l’intenzione di rilanciarne l’allevamento e far ripartire un’attività tradizionale e integrante dell’economia del territorio morozzese.
Dai 300 capponi allevati nel 1998 si è arrivati ai 3000 nel 2002. La ripresa dell’allevamento ha segnato anche la ripresa dell’annuale fiera ormai quasi compromessa.

QUADRO_FIERA

Morozzo, capitale del Cappone

Un evento che si ripete da secoli

Ogni anno, la seconda domenica di dicembre, a Morozzo si svolge l'”Antica Fiera del Cappone”, grande manifestazione che tramanda e mantiene viva l’antica tradizione dell’allevamento del Cappone durante la quale vengono premiati i produttori che hanno allevato i volatili migliori.
Il tutto si svolge nella piazza principale del paese, “Piazza Carlo Barbero”, dove viene montato un ampio mercato e si svolgono interessanti attività culturali.